Materasso sottovuoto

Quando si acquista un materasso solitamente il processo è il seguente: ci si reca in negozio, ci si fa consigliare dal rivenditore circa il materasso migliore e poi lo si acquista. Quando il materasso viene spedito, viene avvolto da una plastica protettiva e consegnato direttamente al cliente. A volte un processo del genere potrebbe sembrare inefficiente, poiché oltre a ricevere un materasso in tutta la sua grandezza, questo potrebbe danneggiarsi facilmente durante il trasporto. Così, alcune aziende hanno rivoluzionato le proprie tecniche di consegna, mettendo il materasso sottovuoto. In questo modo, la consegna viene facilitata sia per il corriere che per il cliente, e il materasso viene effettivamente protetto durante il trasporto. Ma come funziona la consegna del materasso sottovuoto? E soprattutto, quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un materasso sottovuoto? Puoi dare un’occhiata anche alla nostra tabella comparativa per identificare quali aziende hanno adottato questo processo di sottovuoto, implementando le loro tecniche di consegna.

Come si mette un materasso sottovuoto?

Subito dopo la produzione in fabbrica, il materasso viene avvolto completamente in una plastica protettiva. A quel punto, viene poi posizionato all’interno di un macchinario che lo comprime fino al massimo e fa fuoriuscire tutta l’aria contenuta all’interno dell’involucro. Infine, la busta viene sigillata in modo che il materasso non possa gonfiarsi durante il viaggio. Solitamente, i materassi spediti sottovuoto vengono poi inseriti all’interno di maneggevoli scatole atte a facilitare la consegna del collo anche al piano.

materassi sottovuoto

Materasso sottovuoto: pro e contro

In realtà, al contrario di quanto si possa pensare, ricevere a casa un materasso sottovuoto non implica alcuno svantaggio. I materassi spediti sottovuoto invece comportano diversi vantaggi, sotto differenti punti di vista:

  • Riduzione dello spazio impiegato per il trasporto
  • Diminuzione del personale necessario per consegnare il collo
  • Maggiore maneggevolezza da parte del cliente

Partendo dal trasporto dei colli, caricare un camion con materassi posti sottovuoto significa che è possibile caricarne una maggiore quantità. Infatti i materassi spediti normalmente sono molto ingombranti e quindi sono necessari molti camion per trasportare grandi quantità. Con i materassi sottovuoto, invece, questo numero si riduce, diminuendo di conseguenza l’emissione di CO2 dovuta ai numerosi viaggi dei camion.

Inoltre, i materasso sottovuoto sono molto più maneggevoli. Infatti, possono essere gestiti anche da singole persone senza il minimo problema. Questo diminuisce la necessità di personale per una singola consegna. Di conseguenza, si abbassa il costo della spedizione per l’azienda e che quindi non grava sul cliente. In aggiunta, sono facili da portare al piano e posizionare sulla struttura letto anche essendo da soli in casa.

Come aprire un materasso sottovuoto?

In generale, i materassi messi sottovuoto sono i materassi in memory foam e i materassi in lattice, grazie alla loro alta resilienza. Il sottovuoto così non compromette in alcun modo la qualità del materasso. Infatti, una volta aperto, questo tipo di materassi torna ad assumere immediatamente la forma dovuta. Al contrario, i materassi a molle, se venissero messi sottovuoto, si danneggerebbero in quanto le molle non hanno lo stesso grado di resilienza della schiuma. Per ciascun materiale, abbiamo nella nostra classifica dei migliori materassi, prodotti che soddisfano queste caratterische a livello di composizione e schiume.

In ogni caso, aprire un materasso sottovuoto è semplice e veloce. Consigliamo innanzitutto di posizionare il prodotto sulla struttura letto. Successivamente, con una forbice o un taglierino, è necessario rimuovere attentamente il nylon. Una volta che l’aria sarà entrata a contatto con il materasso, questo si gonfierà immediatamente, assumendo la sua forma normale. Già dopo due o tre ore, il materasso sarà pronto per l’uso.