Materasso antidecubito salutare

Cos’è un materasso antidecubito?

Un materasso definito antidecubito è un prodotto sanitario specifico atto ad aiutare le persone costrette a letto per lunghi periodi. Si tratta infatti di un materasso ausilio medico adatto soprattutto a individui con scarsa o assente mobilità. Questo materasso aiuta a dare sollievo al corpo, evitando che la pressione esercitata danneggi i tessuti cutanei causando dolorose piaghe e, nel peggiore dei casi, necrosi dei tessuti. Il materasso antidecubito è solitamente dotato di un materassino soffice, il cui materiale può variare, che aiuta a ridurre l’attrito tra corpo e materasso. Questo materassino è caratterizzato da sensori di pressione che inviano segnali ad un apparato hardware in grado di analizzare i dati. Quando una persona passa molto tempo a letto, esercita ripetuta pressione contro il materasso, soprattutto con le zone più pesanti del corpo come bacino e spalle. In queste aree, la pressione crea un elevato grado di umidità che non solo sviluppa muffe e infezioni, ma danneggia anche il corpo. La funzione del materasso è quella di ridurre contemporaneamente pressione, umidità e forze di frizione, aumentando di conseguenza l’igiene del paziente nelle zone a contatto con il materasso.

 

Per chi è adatto il materasso antidecubito e come sceglierlo?

Coloro a cui viene prescritta una permanenza a letto prolungata, vengono indirizzati verso l’acquisto di un materasso antidecubito di qualità. Solitamente si tratta di persone anziane, diversamente abili, reduci di incidenti o interventi chirurgici debilitanti, persone con gravi malattie motorie. Questi materassi, oltre ad alleviare la pressione e quindi a proteggere la cute da eventuali danni, aiutano a mantenere una postura salutare, evitando di causare dolori lombari o cervicali. Infatti, i materassi antidecubito sono classificati come dispositivi medici detraibili fiscalmente del 19% in fase di dichiarazione dei redditi e sono soggetti ad acquisto con IVA agevolata al 4% ai sensi della legge 104/1992.

I materiali e le tecnologie che compongono i materassi antidecubito possono essere diversi:

  • In memory foam
  • Ad acqua o in gel
  • A bassa pressione continua
  • In fibra cava di silicone
  • A fluttuazione naturale
  • Ventilato in espanso
  • A lenta cessione d’aria

Tutte queste tipologie di materasso antidecubito servono ad alleviare la pressione esercitata dal corpo e a dare sollievo all’individuo costretto a letto. In ogni caso, quando si sceglie un materasso antidecubito è necessario valutare i seguenti criteri:

  • Peso e forma corporea
  • Stato del soggetto che necessita il materasso
  • Facilità di manutenzione del prodotto

Chiaramente, consigliamo di consultare un medico specializzato per la scelta del materasso antidecubito adatto alla propria situazione.