Consigli contro il mal di schiena e i dolori cervicali

Molte persone soffrono di dolori lombari e cervicali, sia durante il giorno che durante la notte, e le cause possono essere molteplici. Perché la schiena o le cervicali si contraggono? Cosa può aiutarci a prevenire questi dolori? In questo articolo vi parleremo delle cause di questi disturbi e vi daremo alcuni consigli per evitare la tensione muscolare nelle zone sopra citate.

Quali sono le cause dei dolori cervicali?

I dolori alla cervicale sono molto comuni tra le persone. Questo perché si tratta di una zona sottoposta costantemente ad un’elevata pressione: incliniamo la testa su, giù e di lato, a casa, a lavoro, a scuola. Non è facile trovare il motivo specifico per cui un individuo abbia dolore alle cervicali, ma le cause più comuni che provocano il dolore cervicale sono: sedentarietà, sovrappeso, correnti d’aria, scorretta posizione nel sollevamento di pesi. Le cause più comuni sono spesso però una postura scorretta e lo stress. Mantenere una postura errata può causare la contrazione o l’irrigidimento dei muscoli cervicali del collo. Di conseguenza, questi muscoli non sono più adeguatamente riforniti della giusta quantità di ossigeno. La conseguenza è il verificarsi di un disturbo durante il metabolismo del muscolo, che tende quindi a indurirsi e a provocare dolore.

Quali sono le cause del mal di schiena?

Il mal di schiena, solitamente associato alla tensione della cervicale, è spesso innescato dalla tensione muscolare che irrita un nervo presente nella zona lombare. Le cause di queste tensioni sono posture scorrette o uno scorretto movimento della colonna vertebrale. Anche l’obesità e la mancanza di esercizio fisico possono contribuire al dolore lombare.

Conseguenze

Chiunque soffra di tensione cervicale o dolore alla schiena sa ovviamente che le conseguenze sono spesso dolorose. Un dolore alla cervicale può espandersi lungo le spalle, provocare mal di testa, problemi circolatori alle mani e alle braccia, o addirittura nausea. Il dolore alla schiena si può percepire lievemente in un primo momento, specialmente quando ci si è appena alzati. La maggior parte delle volte però, questo disturbo peggiora con il trascorrere della giornata e la mancata cura dello stesso. E quindi che cosa potete fare? Ecco qualche consiglio per combattere questi dolori.

Consigli contro la tensione cervicale e il mal di schiena

Ci sono diversi modi con cui si può alleviare la tensione o il dolore. Per evitare l’aggravarsi o il ripresentarsi di questi disturbi, consigliamo di adottare alcuni di questi rimedi regolarmente.

  • Analgesici– Chi soffre già di un dolore acuto dovrebbe fare qualcosa in più al riguardo. In questo caso le compresse o gli infusi aiutano a ridurre il dolore.
  • Massaggi – I massaggi spesso aiutano ad alleviare dolori acuti. Tuttavia, questi dovrebbero essere fatti da un terapista esperto o un chiropratico.
  • Calore – Un semplice rimedio per la tensione cervicale e del mal di schiena è il calore. Un termoforo o dei cerotti riscaldanti possono alleviare la tensione e aiutare i muscoli a rilassarsi nuovamente. Anche un bagno caldo può aiutare a dare sollievo.
  • Sport – La tensione e il dolore al collo sono il risultato di un’eccessiva sedentarietà. È importante cercare di fare movimento: nuotare, camminare o andare in bicicletta sono particolarmente indicati per la tensione del collo.
  • Riduzione dello stress – Lo stress pùò aumentare la tensione cervicale e il dolore lombare. Lo sport e il rilassamento muscolare possono aiutare a ridurre il dolore. Tra le pratiche più consigliate c’è sicuramente lo yoga, che permette un allenamento autogeno seguito da un rilassamento muscolare.
  • Agopuntura – L’agopuntura è un metodo molto usato. In questo modo si possono eliminare tensioni e blocchi semplicemente usando dei piccoli aghi.
  • Fisioterapia – Coloro che semplicemente non sentono alcun miglioramento delle loro condizioni fisiche dopo rimedi casalinghi, possono provare con la fisioterapia, con la quale si può correggere la postura, in modo da alleviare i disturbi lombari e cervicali. Se il dolore o la tensione persistono, non migliorano o addirittura peggiorano, è fondamentale rivolgersi immediatamente a un medico.

Come prevenire questi dolori?

Alcune misure preventive possono evitare la tensione del collo e il mal di schiena, a patto che vengano eseguite regolarmente: praticare spesso sport, cercare di avere sempre una postura corretta, non sollevare pesi ingenti, a meno che non si distribuisca il peso in modo uniforme, quando si è seduti i piedi devono essere distesi lungo il pavimento e le gambe devono formare un angolo retto, allenare la colonna vertebrale con esercizi semplici, fare dei piccoli esercizi di stretching a lavoro.

Alcuni esercizi da fare al lavoro

Fate ruotare le scapole e portate le braccia sopra la testa, facendole ruotare. Successivamente, riportatele all’altezza normale ed eseguite grandi movimenti oscillatori. Per lo stretching, potete inclinare e allungare la testa più volte a sinistra e a destra. Portate le mani sulle spalle e continuate a stendere il collo. Infine, mettete le mani dietro la testa e ruotate la parte superiore del corpo verso sinistra e destra.

Sonno rilassato senza dolore

Anche posizioni scorrette assunte durante la notte possono causare tensione al collo e mal di schiena. In realtà, una posizione di riposo malsana oppure un materasso o un cuscino sbagliato possono portare a disturbi muscolari al risveglio anche gravi. Pertanto, è particolarmente importante acquistare un materasso che si adatti perfettamente alle proprie esigenze personali. Un buon prodotto dovrebbe adattarsi al peso corporeo della persona ed è necessario testarlo per un certo periodo di prova per capire se è il materasso è davvero quello giusto.

A proposito di Pietro

Pietro si è appassionato al buon dormire da quando ha dovuto affrontare la scelta del suo primo materasso, svilluppando una grande conoscenza del mercato dei materassi. Sa esattamente che cosa cercare nell'acquisto del materasso perfetto e in che cosa costituisce un buon servizio clienti.